Arrendetevi, siete circondati!

By mercoledì, aprile 1, 2015 0

 

Almeno un terzo della nostra vita (sì, sottolineiamo “almeno”…) la trascorriamo lavorando. Altri non lo fanno,  a volte è fortuna, più spesso sfiga. Il punto è trasformare questa parte fondamentale della nostra vita in occasione di crescita, arricchimento e – diciamocelo – divertimento. Non c’è niente di male nel lavorare divertendosi, con leggerezza, proprio la virtù che favorisce la creatività. Ma non è un aspetto che caratterizza questo momento in particolare. Certi giorni mi sento circondato da continue lamentele su come si lavora male, come ci si senta al centro di processi poco efficienti, come si sia sottoutilizzati, o – peggio – mortificati nelle proprie competenze.

La sensazione che un complotto stia stringendo le sue maglie attorno alla nostra sfera lavorativa trasforma la nostra percezione della realtà, ci fa diventare vittime di un’ossessione.

Anche voi passate il tempo dedicato al lavoro a dribblare rompimenti? Fate questa verifica: se questo genere di scocciature si prolungano anche durante la sfera privata, siete sotto scacco, dovete smarcarvi e in qualche modo mettervi in discussione.

Più difficile immaginare che sia il sistema a produrre rompiballe con il solo scopo di guastarci la festa.

Buon ascolto!

Giac

v

No Comments Yet.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *